Combattere naturalmente la cellulite


condividi su

Consigli a cura di Davide Cacciola e dei professionisti di Stai in Forma.


Combattere naturalmente la cellulite
La cellulite è un inestetismo che indica una condizione alterata  dell'ipoderma, un tessuto sottocutaneo presente al di sotto della cute costituito prevalentemente da cellule adipose.

L'Ipoderma è un tessuto attivo che scioglie i grassi (lipolisi) quando il bilancio calorico è negativo, e accumula grassi (liposintesi) quando il bilancio calorico è positivo. Per assolvere al meglio le sue funzioni, l'ipoderma necessita di una buona microcircolazione sanguigna.
I fattori che causano la cellulite provocano una lenta, ma irreversibile distruzione della microcircolazione sanguigna.
La cellulite inizia quindi a manifestarsi con la degenerazione della microcircolazione del tessuto adiposo, con conseguente alterazione delle sue funzioni metaboliche.

Cause della cellulite

Le cause della cellulite sono molteplici. Le più importanti sono:
  • Predisposizioni genetiche e ormonali, legate ad una maggiore produzione e attività degli estrogeni, ormoni femminili che causano accumulo di grasso e ritenzione idrica.
  • Problematiche relative alla circolazione sanguigna
  • Fattori aggravanti sono: vita sedentaria, stress, cattiva alimentazione, alterazioni posturale, patologie che causano ritenzione idrica,  cattive abitudini come l'utilizzo di scarpe con tacchi alti e vestiti troppo stretti, alterano la postura ed ostacolano la circolazione sanguigna e linfatica.


Evoluzione della cellulite


Gli stadi di evoluzione della cellulite sono quattro e vanno dal primo all'ultimo in ordine di gravità. Il primo stadio è caratterizzato da trasudazione, ristagno e accumulo del plasma negli spazi interstiziali (edema).
Nel secondo vi è un peggioramento della microcircolazione, con accumulo di tossine, perdita di elasticità e morbidezza della pelle. Nel terzo stadio si formano micronoduli, in cui restano incapsulati collagene, adipociti e porzioni di microcircolo, che in tal modo perde la  funzione di ossigenazione di tessuto, fenomeno che può provocare dolore locale e la formazione della pelle a buccia di arancia.

Nel quarto stadio i micro noduli diventano macronoduli, fino ad un processo irreversibile di fibrosi cioè aumento del tessuto fibroso. La microcircolazione peggiora ulteriormente, rendendo la pelle pallida e ipotermica. L'aspetto a buccia d'arancia diventa più marcato. Questo stadio è irreversibile.

COME COMBATTERE NATURALMENTE LA CELLULITE:


La cellulite va combattuta agendo contemporaneamente su 3 fattori:

  • Attività fisica: L' attività fisica è un 'ottimo metodo per contrastare gli inestetismi della cellulite
  • Nell'impostare un programma di allenamento si deve tener conto innanzitutto della causa primaria, ormonale. Esso dovrà contrastare gli effetti negativi della produzione eccessiva di estrogeni  come la perdita di massa muscolare e la ritenzione idrica. Pertanto è sempre indicato un allenamento di tonificazione ed incremento di massa magra in sala pesi
  • L'acido lattico, prodotto dal metabolismo degli zuccheri in carenza d' ossigeno, è un alleato della cellulite in quanto incrementa il livello di acidosi, già alto in soggetti con tale patologia. Quindi  durante attività di intensità media/elevata, può essere un fattore aggravante la cellulite. L'allenamento dovrà quindi essere impostato modulando il volume e l'intensità al fine di incrementare la massa magra cercando il più possibile di evitare accumuli di acido lattico. Esso sarà accompagnato da attività aerobica di intensità moderata che favorisca lo smaltimento dell'acido lattico, la microcircolazione e l'ossigenazione dei tessuti. Attenzione quindi a non esagerare con corsi fitness di gruppo ad alta intensità! Soprattutto quelli che sollecitano maggiormente le gambe
  • Qualunque sia lo stadio della cellulite, sappiamo che essa causa edema, ritenzione idrica locale (tra gli spazi intracellulari) e acidosi. Dunque l'allenamento, che per definizione è una serie di stimoli che inducono stress al fine di produrre all'interno del corpo un adattamento (miglioramento), dovrà essere moderato in base al livello di acidosi, che già di per sé induce stress all'interno del corpo.

Alimentazione

Anche l'alimentazione rappresenta un cardine fondamentale per combattere la cellulite, se non si hanno delle buone abitudini alimentari, gli allenamenti in palestra rischiano di diventare in efficaci.
  • Seguire il ritmo circadiano ormonale riducendo l'introduzione di zuccheri soprattutto la sera e scegliere cibi a basso indice glicemico. Questi due consigli sono legati al concetto di secrezione dell'insulina, l'ormone responsabile dell'assorbimento di zuccheri a livello cellulare, i quali, se non vengono utilizzati a scopo energetico, rischiano di essere trasformati in grasso di deposito dall'organismi. L'insulina viene secreta quando si alzano i livelli di glucosio nel sangue, pertanto si devono evitare innalzamenti della glicemia se si vogliono mantenere bassi i livelli di insulina. I carboidrati a basso carico glicemico sono assorbiti più lentamente, la secrezione dell'insulina quindi non viene stimolata fortemente come invece accade se si mangia carboidrati ad alto indice glicemico.
  • Preferire alcuni tipi di frutta e verdura, come spinaci, sedano, lattuga. Sappiamo che la cellulite provoca una tendenza a stati di acidosi nel corpo, per cui inserire alimenti "basici" come alcuni tipi di frutta e verdura che fungano da tampone, può essere una soluzione.


Integrazione

Dato che fra l'epidermide ed il derma è situata la barriera idrolipidica, capace di impedire l'assorbimento di principi attivi idrosolubili o salini, risulterà poco produttivo tentare di affrontare una problematica caratterizzata in un'area inferiore tramite semplici trattamenti in pomata, anche perché la cellulite è caratterizzata da una progressiva perdita della microcircolazione.
Anche pomate provviste di "carrier" in grado di far attraversare la barriera idrolipidica ai principi attivi in essa contenuti, non possono garantire da sole effetti miracolosi.
 Molto più efficaci risultano essere i trattamenti per via sistemica (in capsule o in gocce), con principi attivi in grado di aumentare il microcircolo, drenanti e tonici per la muscolatura arteriosa e venosa.

A cura di Davide Cacciola - Personal Trainer, Posturologo
e dei professionisti di "STAI IN FORMA"
Dott. Tito Piccioni, Farmacista e Fitoterapista
Dr.ssa Fabiana Taglia, Nutrizionista


Per eventuali richieste di appuntamento contatta il 328.2214522



Stai In Forma - Training & Wellness Individual System è un'agenzia che unisce professionisti provenienti da settori del benessere che lavorano in team per fornire un servizio di qualità a coloro che vogliono raggiungere, ritrovare e migliorare la loro forma fisica.
Il progetto si basa sulla collaborazione di diverse figure professionali quali Medici Specialisti, Personal Trainers, Nutrizionisti, Fisioterapisti, Massaggiatori etc..
Si avvale inoltre della collaborazione di una farmacia ed una catena di centri estetici.
L'esigenza del gruppo nasce dalla consapevolezza che il raggiungimento di uno stato di forma ideale e di benessere necessita di un approccio multidisciplinare che non può essere affrontato dal singolo professionista.

Visita il sito : www.staiinforma.it






I contenuti di questo sito hanno solo carattere di discussione e non dovrebbero essere usati come base per decisioni di carattere personale, da prendere sempre e comunque a contatto diretto con lo specialista. RomaWellness non sara' responsabile per danni di qualsiasi tipo derivanti dall'uso delle informazioni fornite in questo sito.

La Primavera in tasca


La stagione della rinascita porta con se cibi e pietanze deliziose, ma anche piccoli disturbi da combattere con la prevenzione, dall'alimentazione allo sport

Vegetariano o Vegano


L'Italia è il Paese con il più alto tasso di obesità tra i Paesei Europei, ma anche con la più alta percentuale di vegani/vegetariani.

Alimentazione emotiva


Dovremmo imparare a leggere i sintomi nascosti nel nostro comportamento che segnalano quanto la psiche detti la nostra alimentazione.

La Medicina del Futuro: la frutta secca oleosa


Il ruolo della frutta secca diviene sempre più preponderante e giorno dopo giorno emergono nuovi studi in Letteratura scientifica che avvalorano la tesi secondo cui: assumere piccole quantità di frutta secca, quotidianamente, migliora la quali
Newsletter
iscriviti alla nostra newsletter

Rubriche

Dieta a Capodanno? Ecco 10 pietanze da evitare

Per chi è nel bel mezzo di una dieta o soffre di colesterolo alto e trigliceridi, le festività rappresentano un problema, perchè le tentazioni sono davvero tante.

Il Cibo spazzatura

Patatine, snack, hamburger e hot dog, soft drink e molti altri cibi che non appartengono alla Dieta Mediterranea

Sport e Spuntino: cosa posso portare in palestra?

Anche se i ritmi di vita sono sempre incessanti dobbiamo imparare a non saltare i pasti e a scegliere cibi salutari.

Dieta Mediterranea - Alleata della nostra Salute

Si parla sempre più di modelli alimentari vegetariani o vegani, ma non si conosce la cultura e il modello proposto dalla Dieta Mediterranea.

Ricetta del panettone fatto in casa

E dopo la cena? Un buon panettone! Si, ma che sia buono!

I legumi prezioso ingrediente per inventare nuove pietanze

Si fa un gran parlare della carne rossa come unica e sola fonte di proteine, ma anche i legumi ne sono una sorgente, soprattutto se uniti ai carboidrati.

L'Antico Egitto: pioniere della cucina moderna

Si fa sempre più strada la necessità di ritornare ad un'alimentazione più ricca di fibre, alimenti integrali, lievito madre, semi oleosi, ecc. Nell'Antico Egitto tutto questo non era una novità, ma la base della cucina.

I cibi che aiutano la vista

I nostri occhi ricavano beneficio da una corretta alimentazione

La tendenza dell'estate è la gonna lunga, ma a noi piace la mini-gonna!

Tutti i marchi più o meno fashion, propongono per l'estate la gonna lunga... ma la minigonna rimane un capo storico intramontabile.

Ecco cosa indossare durante una cerimonia. E' vietato sbagliare abito.

E' tempo di cerimonie e come sempre ci troviamo davanti al grosso dilemma sulla scelta dell'abito giusto. Ecco alcuni consigli per non sbagliare.

Lo stile Boho-Chic: dagli anni '60 fino ad oggi

Lo stile dei figli dei fiori è arrivato fino a noi e lo stiamo riscoprendo in una versione più glamour delle sue origini.

Camicia di jeans ovvero a volte ritornano...

Un capo tornato alla ribalta quest'anno ma che ha una storia molto lunga alle spalle.

Metti una sana cena a sera

Un pasto serale leggero e gustoso aiuta a favorire un buon riposo

La Primavera in tasca

La stagione della rinascita porta con se cibi e pietanze deliziose, ma anche piccoli disturbi da combattere con la prevenzione, dall'alimentazione allo sport

Alimentazione emotiva

Dovremmo imparare a leggere i sintomi nascosti nel nostro comportamento che segnalano quanto la psiche detti la nostra alimentazione.

Le feste sono finite e inizia il mese delle promesse: cosa ci impedisce di rispettarle?

Il mese di Gennaio, così come Settembre, potrebbero essere chiamati: "i mesi delle promesse". Tutti rincorrono a "diete fai da te", sulla scia dell'ultima moda, promettono di iscriversi in palestra, perdere qualche chilo e rientrare in quella

res20

segui romawellness su facebook